Certificazioni

Controlla quali sono i documenti necessari alle tue operazioni di commercio internazionale

Certificato d'origine

Il documento che attesta l'origine delle merci, indispensabile per le esportazioni effettuate tra Unione Europea e Paesi extracomunitari.

Attestato di libera vendita

L'attestato che comprova la conformità della merce italiana alla normativa nazionale e ne autorizza di conseguenza la libera circolazione nei paesi extracomunitari.

Visti

In alcuni casi, per esportare le merci, vengono richieste dai Paesi terzi ulteriori approvazioni da parte di un’autorità competente. La Camera di commercio è l’ente deputato al rilascio di visti di deposito e di legittimità di firma.

Carnet ATA

Il documento doganale internazionale che, nei paesi aderenti alla Convenzione ATA, esonera l'esportatore dall'obbligo di depositare presso la dogana, come garanzia, l'ammontare dei diritti doganali o di prestare una cauzione.

Carnet CPD China Taiwan

Simile al Carnet ATA, consente la temporanea importazione ed esportazione tra i paesi dell'UE e Taiwan di campioni commerciali, materiale professionale e merci destinate a fiere e mostre.

Carnet TIR

Consente la semplificazione degli obblighi doganali per i trasporti di merce (su veicoli stradali o su container) senza interruzione di carico nei Paesi aderenti alla Convenzione sul trasporto internazionale di merci.

Codice Meccanografico

Il codice alfanumerico, rilasciato agli esportatori abituali, per consentire alle Camere di commercio di monitorare i dati relativi al mercato delle esportazioni italiane.

Codice LEI

Il codice univoco di identificazione Legal Entity Identifier (LEI) ha l'obiettivo di promuovere una maggiore trasparenza dei mercati finanziari, consentendo alle autorità di regolamentazione di identificare le parti contraenti nelle operazioni concluse sui mercati finanziari.