Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Chi siamo | Contatti | FAQ | Mappa | RSS
LOGIN
Home Page


Carnet CPD China Taiwan

Stampa articolo
Invia email

L'Unione Italiana delle Camere di Commercio (Unioncamere) insieme agli enti garanti degli altri paesi membri dell'UE, ha stipulato con il governo di Taiwan un apposito accordo per consentire la temporanea importazione ed esportazione tra i paesi dell'UE e Taiwan di campioni commerciali, materiale professionale e merci destinate a fiere e mostre, a mezzo di un documento doganale simile al Carnet ATA denominato CPD (Carnet de Passage en Douane).

Il suddetto accordo si è reso necessario in quanto Taiwan, non essendo riconosciuto come Stato dal Consiglio di Cooperazione doganale, non ha potuto aderire alla Convenzione ATA.

Il rilascio e l'utilizzo di tale documento è subordinato alle stesse regole che  disciplinano il Carnet ATA, in quanto l'accordo sottoscritto riprende nella sostanza i contenuti della Convenzione ATA e la catena di garanzia viene gestita dai paesi firmatari con le stesse modalità della catena ATA.

I Carnet possono essere emessi soltanto dietro presentazione della relativa polizza assicurativa, che si fonda sui medesimi termini e condizioni previste per i Carnet ATA e che copre il rischio del mancato pagamento dei dazi da parte del titolare nel caso in cui le merci - per qualsiasi motivo - non vengano reintrodotte in Italia.

(ultima revisione settembre 2013)