WorldPass - Piemonte - Expo Ferroviaria, in programma 170 b2b

Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Chi siamo | Contatti | FAQ | Mappa | RSS
LOGIN
Home Page
Facebook





12345
Lunedì, 4 Aprile 2016 NEWS
  
Invia email
Piemonte - Expo Ferroviaria, in programma 170 b2b

Sono 11 i compratori stranieri del comparto ferro-tranviario che il 5 e 6 aprile sono a Torino in occasione di Expo Ferroviaria, fiera dedicata a tutti i settori della tecnologia ferroviaria. Secondo un’agenda di 170 b2b prefissati incontreranno 55 imprese italiane, di cui 43 piemontesi (delle province di Torino, Cuneo, Asti Novara e Verbania). 
L’iniziativa si inserisce nel Progetto Integrato di Filiera (PIF) Torino Piemonte Railway che il Centro Estero per l’Internazionalizzazione (Ceipiemonte) gestisce su incarico di Regione Piemonte, Unioncamere Piemonte, Camere di commercio di Piemonte e Valle d’Aosta e si rivolge alle imprese italiane e straniere, anche non espositrici.
Nella stessa cornice inoltre, il 7 aprile Torino Piemonte Railway organizza il workshop “Innovazione e mercati internazionali nel settore ferroviario Torino” (Sala Verde h. 10.00) che focalizzerà le tendenze della tecnologia ferroviaria nel breve e medio termine derivanti dai bisogni della mobilità. Si parlerà, tra l'altro, di orientamenti di sviluppo e innovazione individuati dalla EU e dall’industria, delle  prospettive di sviluppo politico economico in Turchia e Iran.

I buyer partecipanti ai b2b arrivano da Belgio, Cina, Francia, Iran, Romania, Svezia, Turchia: tutti mercati di estremo interesse in termini di opportunità di business per il settore. Asia e EU sono infatti le aree più dinamiche. Tra le più promettenti in termini di volumi e di crescita c’è soprattutto la Cina dove si è assistito alla più grossa concentrazione industriale del dopoguerra con la fusione di CNR e CSR, che presi singolarmente erano già i primi due costruttori al mondo di veicoli ferroviari, di dimensioni circa doppie rispetto al primo occidentale, Bombardier Transportation, e che oggi fanno parte di un’unica nuova società, la CRRC, presente ai b2b.

Tra i buyer stranieri 3 provengono dalla Turchia che evidenzia grande vivacità nello sviluppo del sistema ferroviario, sia urbano - con metro in costruzione a Izmir, Istanbul, Ankara e metro leggeri a Kayseri, Bursa, Konya, Antalia, Samsun - sia ferroviario, con lo sviluppo della rete AV tra Istanbul e Ankara e tra Ankara e Konya, l’estensione a Sivas e le rettifiche di tracciato, il rinnovo del segnalamento sulle linee che costituiranno la “Silk Road “ verso Iran, Afghanistan, Pakistan e Cina. I nuovi treni autarchici regionali della TUVASAS, il nuovo treno AV della TULOMSAS e il nuovo vagone merci della TUDEMSAS sono ulteriori occasioni di opportunità per le aziende italiane e piemontesi.
La presenza di compratori provenienti dai mercati più dinamici rappresenta un’opportunità unica per le imprese piemontesi e italiane per confrontarsi con realtà alla ricerca di quel know how di cui è ricchissimo il settore industriale ferroviario in Italia e in particolare il Piemonte.


Fonte: CeiPiemonte