Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Chi siamo | Contatti | FAQ | Mappa | RSS
LOGIN
Home Page
Facebook




Warning: Missing argument 1 for assegnaRating::assegnaRating(), called in /var/www/vhosts/worldpass.camcom.it/include_wp1/lpointnew/rating.inc on line 3 and defined in /var/www/vhosts/worldpass.camcom.it/include_wp1/lpointnew/local.inc on line 407

12345
Martedì, 6 Ottobre 2015 NEWS
  
Invia email
Emilia-Romagna: incontri gratuiti con operatori vietnamiti al SAIE (adesioni entro il 9 ottobre)

Alla ricerca di nuove opportunità commerciale e produttive in Vietnam. Nel pomeriggio di martedì 15 ottobre a partire dalle 14,30 alla fiera SAIE 2015 di Bologna sono in programma incontri individuali B2B gratuiti con 5 operatori del settore abitare/costruire provenienti dal Vietnam, organizzati dalla Camera di commercio di Rimini e Camera di commercio Italiana in Vietnam (ICHAM) in un’area riservata appositamente allestita. 
Gli incontri saranno riservati ad un massimo di 30 aziende emiliano-romagnole espositrici e non espositrici a SAIE 2015. 
L’iniziativa è co-finanziata dall’Ente Fiere di Bologna e coordinata da Promec, azienda speciale della Camera di commercio di Modena, con la Camera di commercio di Rimini e Unioncamere Emilia-Romagna di concerto con la Camera di commercio Italiana in Vietnam (ICHAM). 
Le iscrizioni sono in chiusura. La scheda di adesione va inviata infatti entro venerdì 9 ottobre, compilata e firmata alla Camera di Commercio di Rimini a:estero@rn.camcom.it o al fax 0541363747. 
La partecipazione è gratuita. A carico delle aziende i costi per l’eventuale servizio di interpretariato. Per informazioni, Camera di Commercio di Rimini tel. 0541363733 - 363735 e-mail: estero@rn.camcom.it

Si tratta di una occasione interessante per prendere contatti con operatori vietnamiti del settore nel momento in cui il Governo di Hanoi ha individuato una serie di strutture strategiche da realizzare nei prossimi 10 anni per la modernizzazione e l’estensione delle grandi arterie stradali e ferroviarie e delle infrastrutture portuali. 
Si stima l’esigenza di un finanziamento di circa 15 miliardi di USD l’anno, di cui solo 7-8 miliardi potrebbero provenire dal bilancio statale. Considerata la conseguente necessità di attrarre capitali privati stranieri, il Paese si sta dotando strumenti normativi innovativi, tra cui la nuova legge sul PPP (Public Private Partnership) entrata in vigore 2 anni fa. 
Questa prevede il lancio di programmi-pilota tramite la presentazione agli investitori di studi di fattibilità corredati da una valutazione del tasso di ritorno sull’investimento.


Fonte: Unioncamere Emilia-Romagna